(+39) 380-683 9990info@cmcvalpolicella.it

Jaguar XJR

Jaguar XJR

per-hour-rate
Al giorno
300 €
per-day-rate
Per weekend
460 €
per-hour-rate
Per matrimonio
guarda le nostre promozioni
Nome: Fiat 500 Abarth
Produttore: Fiat
Produzione: dal 1966 al 1970
Vedi Le Nostre Promozioni

    Limousine Booking











    • Anno di Immatricolazione: 
    • Carrozzeria: 
    • Posti a sedere: 
    • Numero porte:  

    • Cilindrata cm3: 

    • Numeri cilindri: 

    • Velocità max: 

    • Accelerazione 0-100 km/h: 

    • Potenza kw: 

    • Trazione: posteriore

    • Cambio: 
    • Alimentazione: benzina

    • Capacità Serbatoio: 

    • Omologazione antinquinamento: euro 0

    • Altezza: 
    • Lunghezza: 
    • Larghezza: 

    • Bagaglio (min/max): 

    • Massa a pieno carico: 

    • Peso: 

    Dopo quasi un decennio di gestazione nel 1986 debuttò una nuova XJ il cui nome del progetto fu XJ40.
    A dispetto delle voci che sostenevano fosse l’ennesimo restyling della
    Series III, fu invece un’autovettura completamente nuova e ridisegnata. Più aerodinamica e attuale con un nuovo sistema di sospensioni posteriore a bracci triangolari inferiori con sistema auto-livellante di recupero automatico dell’assetto, era equipaggiata con motori 6 cilindri in linea bialbero.

    Gli interni completamente ridisegnati e molto ricchi. Per la prima volta la Jaguar faceva anche un ingente uso di elettronica dotando tutte le vetture di airbag e prevedendo allestimenti comprendenti computer di bordo, check-panel, gestione programmata del climatizzatore e la possibilità di avere, come accessorio, il telefono di bordo.

    La gamma era composta dai due consueti allestimenti: Standard e Sovereign

    Standard, riconoscibile per i quattro fari anteriori circolari, Sovereign con una dotazione completa, sospensioni posteriori autolivellanti e distinguibile per i grossi fanali rettangolari.

    Per sopperire alla mancanza della versione V12, nel 1991 venne lanciata la prima versione sportiva la XJR 4.0. Equipaggiata con una versione potenziata a 251 Cv del 6 cilindri da 4 litri, questa versione era riconoscibile per le minigonne laterali in fibra di vetro, la griglia nera con badge Jaguar Sport, ruote in lega Speedline con pneumatici più larghi e assetto ribassato. I modelli successivi avevano canalizzazioni montate sullo spoiler anteriore per alimentare l’aria fresca direttamente ai dischi dei freni. L’interno era caratterizzato da un volante in pelle MOMO, loghi JaguarSport sui quadranti, pomello del cambio in pelle e poggiatesta dei sedili con il logo JaguarSport e finiture interne contraddistinte da inserti in legno d’acero scuro e sedili sportivi.

    Nonostante l’impronta sportiva resta una vettura di lusso comoda e confortevole.